Accessibilità

Anagrafe canina: variazioni

In caso di smarrimento, sottrazione, cessione, morte, cambio di residenza o rinuncia alla proprietà dell’animale, il proprietario deve darne comunicazione all’Anagrafe Canina del comune di residenza. Lo smarrimento o la sottrazione di un cane devono essere segnalati dal detentore entro tre giorni, mentre la cessione definitiva, la morte e i cambiamenti della propria residenza entro quindici giorni.

Cos'è
Modalità di erogazione / Canali
Sportello
Responsabili e strumenti di tutela
Unità organizzativa responsabile istruttoria
Economato
Referente principale da contattare
Economato; Sabrina Barbolini; Miriam Ferrari; Gianluca Dieci
Responsabile procedimento
Sabrina Barbolini
Strumenti di tutela

Strumenti di tutela giurisdizionale
Contro gli atti ed i provvedimenti della pubblica amministrazione è ammessa la tutela giurisdizionale dei diritti e degli interessi legittimi dinanzi agli organi di giurisdizione ordinaria od amministrativa (sistema della doppia giurisdizione di cui all'art. 113 della Costituzione).
Gli organi competenti per la tutela giurisdizionale per atti e/o provvedimenti ritenuti illegittimi sono prioritariamente il Tribunale Amministrativo Regionale (in primo grado) e il Consiglio di Stato (secondo grado).
I termini per presentare un ricorso per atti e/o provvedimenti amministrativi in generale sono di 60 giorni, a pena di decadenza, dalla notificazione dell'atto, dalla sua pubblicazione o comunque conoscenza; in caso di termini diversi, gli stessi sono comunque specificati nell’ atto medesimo.
Per presentare un ricorso contro il silenzio ingiustificato della pubblica amministrazione ( cd silenzio - rifiuto) l'azione può essere proposta, trascorsi i termini per la conclusione del procedimento amministrativo, fintanto che l’Amministrazione continua ad essere inadempiente e, comunque, non oltre un anno dalla scadenza del predetto termine, mediante notificazione al Comune e ad almeno un contro interessato..
Per fare ricorso su richieste di accesso ai documenti amministrativi, l'azione può essere proposta entro 30 giorni dalla conoscenza della decisione impugnata o dalla formazione del silenzio-rifiuto, mediante notificazione al Comune e ad almeno un contro interessato.
 
Altri strumenti di tutela amministrativa:
- ricorso in opposizione: rivolto, in alcuni e limitati casi, alla stessa Autorità che ha emanato il provvedimento, in genere entro 30 giorni dalla notifica, pubblicazione o conoscenza dell'atto; 
- ricorso gerarchico: proponibile, per gli atti non definitivi, avanti l’Autorità gerarchicamente superiore all'organo emanante, entro 30 giorni dalla notifica, pubblicazione o conoscenza dell'atto (facoltativamente al ricorso al T.A.R., Tribunale Amministrativo Regionale); 
- ricorso straordinario al Capo dello Stato: ammesso, solo per motivi di legittimità, entro 120 giorni dalla notificazione o conoscenza dell'atto impugnato (in alternativa al ricorso al T.A.R., Tribunale Amministrativo Regionale).

Ufficio al quale rivolgersi

Economato

Responsabile: Daniele Cristoforetti

Contatti

Telefono: 0536 833226 - 0536 833247
Email: economato@fiorano.it

Orari

Apertura al pubblico:

dal lunedì al venerdì ore 8.30-13.00  

lunedì e giovedì pomeriggio ore 15.00 - 17.00

sabato ore 8.30-12.30

Sede

Municipio - piano terra

Piazza Ciro Menotti,1

41042 Fiorano Modenese

Economato
Eventi recenti
07.12.2019 Ambiente verde e animali, Tutela del cittadino sicurezza ed emergenze, Salute e servizi sociali
Teatro Astoria - Piazza Ciro Menotti

Diminuzione volontaria emissioni industriali

31.12.2019 Cultura sport e tempo libero, Ambiente verde e animali, Turismo
Salse di Nirano

Passeggiata all'alba

Vedi tutti gli eventi
Avvisi recenti
04.12.2019

Accordo sulle emissioni per tutelare la qualità dell’aria del Distretto

Verrà sottoscritto sabato 7 dicembre al teatro Astoria di Fiorano Modenese da dieci sindaci del modenese e reggiano, dalla Regione, dalle Province, da Confindustria Ceramica e da Arpae.

25.11.2019

Fiorano Modenese nel network ‘Terre di Matilde in Europa’

Un istituto europeo per la valorizzazione dei beni culturali e ambientali che ha la priorità nella ripartizione dei fondi europei.

18.11.2019

Un progetto condiviso per il Parco Di Vittorio

Partirà nel nuovo anno il percorso partecipativo, finanziato in parte dalla Regione, per coinvolgere i cittadini nella progettazione e gestione dell’area verde di Spezzano.

Modulistica