Accessibilità

Cani e gatti morsicatori o sospetti rabidi

Se una persona viene morsa da un cane o da un gatto, e si rivolge al pronto soccorso ospedaliero, la procedura viene attivata dal Pronto soccorso stesso.

Cos'è
Requisiti e dettagli

A seguito di episodi di morsicatura da parte di cani e/o gatti o altri animali, di cui il Servizio Veterinario dell'A.u.s.l. di Modena (Distretto Operativo di Sassuolo) venga messo a conoscenza, lo stesso richiede con nota propria al Comune l'emissione di Ordinanza di custodia cautelativa per osservazione animali sospetti rabidi.

Responsabili e strumenti di tutela
Strumenti di tutela

Strumenti di tutela giurisdizionale
Contro gli atti ed i provvedimenti della pubblica amministrazione è ammessa la tutela giurisdizionale dei diritti e degli interessi legittimi dinanzi agli organi di giurisdizione ordinaria od amministrativa (sistema della doppia giurisdizione di cui all'art. 113 della Costituzione).
Gli organi competenti per la tutela giurisdizionale per atti e/o provvedimenti ritenuti illegittimi sono prioritariamente il Tribunale Amministrativo Regionale (in primo grado) e il Consiglio di Stato (secondo grado).
I termini per presentare un ricorso per atti e/o provvedimenti amministrativi in generale sono di 60 giorni, a pena di decadenza, dalla notificazione dell'atto, dalla sua pubblicazione o comunque conoscenza; in caso di termini diversi, gli stessi sono comunque specificati nell’ atto medesimo.
Per presentare un ricorso contro il silenzio ingiustificato della pubblica amministrazione ( cd silenzio - rifiuto) l'azione può essere proposta, trascorsi i termini per la conclusione del procedimento amministrativo, fintanto che l’Amministrazione continua ad essere inadempiente e, comunque, non oltre un anno dalla scadenza del predetto termine, mediante notificazione al Comune e ad almeno un contro interessato..
Per fare ricorso su richieste di accesso ai documenti amministrativi, l'azione può essere proposta entro 30 giorni dalla conoscenza della decisione impugnata o dalla formazione del silenzio-rifiuto, mediante notificazione al Comune e ad almeno un contro interessato.
 
Altri strumenti di tutela amministrativa:
- ricorso in opposizione: rivolto, in alcuni e limitati casi, alla stessa Autorità che ha emanato il provvedimento, in genere entro 30 giorni dalla notifica, pubblicazione o conoscenza dell'atto; 
- ricorso gerarchico: proponibile, per gli atti non definitivi, avanti l’Autorità gerarchicamente superiore all'organo emanante, entro 30 giorni dalla notifica, pubblicazione o conoscenza dell'atto (facoltativamente al ricorso al T.A.R., Tribunale Amministrativo Regionale); 
- ricorso straordinario al Capo dello Stato: ammesso, solo per motivi di legittimità, entro 120 giorni dalla notificazione o conoscenza dell'atto impugnato (in alternativa al ricorso al T.A.R., Tribunale Amministrativo Regionale).

 

Altre informazioni utili
Normativa

DPR n. 320/1954, Art. 50 del D.Lgs. 267/2000

Ufficio al quale rivolgersi

Ambiente

Responsabile: Roberto Bolondi

Contatti

Telefono: 0536 833276 - 0536 833258
Email: ambiente@fiorano.it
PEC: ambiente@cert.fiorano.it

Orari

Apertura al pubblico:

martedì e giovedì dalle ore 8.30 alle ore 12.30

altri giorni su appuntamento.

 

 

 

Sede

Palazzina Uffici tecnici - secondo piano

Via Vittorio Veneto 27/A

41042 Fiorano Modenese

Ambiente
Eventi recenti
21.09.2019 Cultura sport e tempo libero, Ambiente verde e animali, Turismo
Cà Tassi - Salse di Nirano - via Rio Salse II Tronco, 7

La biodiversità in giardino

22.09.2019 Cultura sport e tempo libero, Ambiente verde e animali, Turismo
Salse di Nirano

A spasso tra le Riserve

29.09.2019 Cultura sport e tempo libero, Ambiente verde e animali, Bambini e famiglie, Turismo
Salse di Nirano

'Puliamo il mondo' alle Salse

Vedi tutti gli eventi
Avvisi recenti
18.09.2019

Da Fiorano a Modena al lavoro in bicicletta

Guidati da Fiab venerdì 20 settembre

14.09.2019

Un’altra settimana di pulizia marciapiedi

Dal 16 al 20 settembre. Si chiede ancora la collaborazione dei cittadini.

14.09.2019

Il 16 settembre partono i lavori di bonifica della Begaia

Si chiude così una vicenda decennale.