Accessibilità

Progetto CEETO

Studiare i comportamenti dei visitatori per individuare le azioni utili a garantire una accessibilità sostenibile e rispettosa della natura.

La Riserva Naturale delle Salse di Nirano, è stata scelta come area pilota dall’Ente Parchi Emilia Centrale, quale sito dove implementare CEETO, il progetto europeo Central Europe Eco-Tourism per promuovere un modello innovativo di pianificazione del turismo sostenibile.

Nella Riserva è stato installato un sistema di monitoraggio sperimentale che, attraverso l'uso di reti neurali e algoritmi di intelligenza artificiale, analizzerà le immagini di alcune aree della riserva naturale nella Zona A, quella di protezione integrale, permettendo di estrarre dati statistici sul numero di pedoni ed automobili in transito; rilevando eventuali comportamenti scorretti; permettendo di apprezzare cambiamenti morfologici del terreno che avverranno nel periodo di analisi, potendo così interagire con le  indagini già in corso o effettuate. Nei casi di essere umani, il sistema non indentificherebbe le singole persone ma solo le sagome rilevando un dato statistico, nel rispetto della privacy.

Attraverso l'uso di questi dati sarà possibile progettare un piano mirato di intervento sulla sicurezza delle aree, sulla comunicazione turistica e, con l'analisi dei dati successivi all'intervento, valutarne quantitativamente l'efficacia. I dati potranno essere trasmessi, sfruttando la connessione internet di cui l'Ecomuseo Cà Rossa è già dotato, su una piattaforma web a disposizione dell’Ente Parchi Emilia Centrale per le successive indagini e valutazioni.

Il Servizio Aree Protette, Foreste e Sviluppo della Montagna della Regione Emilia-Romagna partecipa, con il ruolo di Lead Partner, al progetto europeo Interreg Central Europe CEETO, facente parte dell’asse di priorità della Comunità Europea ‘Risorse Naturali e Culturali’

L’obiettivo principale è quello di proteggere e valorizzare il patrimonio naturale delle aree protette e della Rete Natura 2000, promuovendo un modello innovativo di pianificazione del turismo sostenibile, che riduce i conflitti d'uso, sostiene la coesione sociale e territoriale (mediante una pianificazione partecipata), migliora la qualità della vita delle comunità locali e incoraggia il settore turistico a contribuire concretamente alla conservazione della natura.

CEETO capitalizzerà i principi di sostenibilità e partecipazione della Carta Europea del Turismo Sostenibile nelle aree protette, al fine di migliorare la capacità di gestione dei gestori delle aree protette e di attuare un uso sostenibile della natura e dei suoi beni. A tal fine il progetto elaborerà un approccio integrato che includerà aspetti ambientali, sociali ed economici per definire e testare modelli innovativi per un turismo sostenibile, in grado di rafforzare l'efficacia delle politiche e delle misure di conservazione della natura applicate nelle aree protette e di rendere il turismo un vero e proprio volano per la protezione della natura e per il benessere economico e sociale locale.

 

Guarda il video di NEMOS - Nature rEserve MOnitoring System 

Guarda il video dimostrativo

Open Day 

Altre info sul sito http://www.parchiemiliacentrale.it/pagina.php?id=163

 

Per approfondimenti:

Eventi recenti
02.10.2021 Cultura sport e tempo libero, Ambiente verde e animali
Cà Rossa, Riserva Salse di Nirano

Favole al tramontar del sole

03.10.2021 Ambiente verde e animali, Cultura sport e tempo libero, Turismo
Cà Rossa - Riserva Salse di Nirano

Visita guidata gratuita

Vedi tutti gli eventi
Avvisi recenti
16.09.2021

Salse e Castello nella Biosfera MAB Unesco

Approvato l’allargamento della Riserva di Biosfera dell’Appennino tosco-emiliano che coinvolge anche il territorio di Fiorano Modenese, da parte del Consiglio Internazionale Unesco MAB.

13.09.2021

Rischio incendi boschivi: prorogata la campagna di prevenzione 2021

Dichiarazione dello stato di pericolosità: divieti e sanzioni prorogate fino al 19 settembre

01.09.2021

Bando per la sostituzione di impianti inquinanti per riscaldamento civile a biomassa

Più di 11 milioni di euro destinati dalla regione. Domande dal 1 settembre 2021 al 31 dicembre 2023