Accessibilità

Autorizzazione sismica

Se vuoi realizzazione dei lavori di nuova costruzione, di recupero del patrimonio edilizio esistente e di sopraelevazione di edifici, comprese le varianti sostanziali ai progetti presentati, devi prima richiedere e ottenere un'autorizzazione sismica. Devi rivolgerti a un tecnico abilitato.

Cos'è
Requisiti e dettagli

Il Comune di Fiorano Modenese è classificato ai fini sismici in zona "2"- E' necessario richiedere l'Autorizzazione Sismica per gli interventi strutturali con rilevanza ai fini sismici. Con Delibera di Giunta Regionale n. 2272/2016 sono individuati gli interventi privi di rilevanza ai fini della pubblica incolumità ed i casi in cui le varianti riguardanti parti strutturali non rivestono carattere sostanziale, nonché gli elaborati progettuali con cui dimostrare la ricorrenza di tali ipotesi.

Modalità di richiesta
Modulo da compilare e inviare con P.E.C.; Servizio on line
Servizio Online

In caso di impianti produttivi di beni e servizi, il modulo di richiesta di autorizzazione sismica e l'eventuale documentazione vanno presentati allo sportello unico per le attività produttive tramite invio telematico utilizzando il portale regionale SuapER, che provvederà a trasmetterli agli uffici competenti.

Come accedere ai servizi online
Autenticazione Federa livello alto
Modalità di erogazione / Canali
Invio documento con P.E.C.; Servizio on line
Tempi e costi
Costi a carico del cittadino / impresa

Pagamento del rimborso forfettario (D.G.R. 1934/2018)

Una marca da bollo di 16,00 € sulla domanda e una marca da bollo di 16,00 € sul provvedimento finale

Modalità di pagamento

Il rimborso forfettario per le spese istruttorie relative alle autorizzazioni sismiche e ai depositi dei progetti strutturali secondo gli importi indicati nella D.G.R. 2271/2016 dovranno essere versati:

UNICREDIT BANCA SPA Agenzia Sassuolo - Via Radici in Piano Codice IBAN: IT25 F 02008 67019 000101563167

 

Responsabili e strumenti di tutela
Strumenti di tutela

Strumenti di tutela giurisdizionale
Contro gli atti ed i provvedimenti della pubblica amministrazione è ammessa la tutela giurisdizionale dei diritti e degli interessi legittimi dinanzi agli organi di giurisdizione ordinaria od amministrativa (sistema della doppia giurisdizione di cui all'art. 113 della Costituzione).
Gli organi competenti per la tutela giurisdizionale per atti e/o provvedimenti ritenuti illegittimi sono prioritariamente il Tribunale Amministrativo Regionale (in primo grado) e il Consiglio di Stato (secondo grado).
I termini per presentare un ricorso per atti e/o provvedimenti amministrativi in generale sono di 60 giorni, a pena di decadenza, dalla notificazione dell'atto, dalla sua pubblicazione o comunque conoscenza; in caso di termini diversi, gli stessi sono comunque specificati nell’ atto medesimo.
Per presentare un ricorso contro il silenzio ingiustificato della pubblica amministrazione ( cd silenzio - rifiuto) l'azione può essere proposta, trascorsi i termini per la conclusione del procedimento amministrativo, fintanto che l’Amministrazione continua ad essere inadempiente e, comunque, non oltre un anno dalla scadenza del predetto termine, mediante notificazione al Comune e ad almeno un contro interessato..
Per fare ricorso su richieste di accesso ai documenti amministrativi, l'azione può essere proposta entro 30 giorni dalla conoscenza della decisione impugnata o dalla formazione del silenzio-rifiuto, mediante notificazione al Comune e ad almeno un contro interessato.

Altri strumenti di tutela amministrativa:
- ricorso in opposizione: rivolto, in alcuni e limitati casi, alla stessa Autorità che ha emanato il provvedimento, in genere entro 30 giorni dalla notifica, pubblicazione o conoscenza dell'atto; 
- ricorso gerarchico: proponibile, per gli atti non definitivi, avanti l’Autorità gerarchicamente superiore all'organo emanante, entro 30 giorni dalla notifica, pubblicazione o conoscenza dell'atto (facoltativamente al ricorso al T.A.R., Tribunale Amministrativo Regionale); 
- ricorso straordinario al Capo dello Stato: ammesso, solo per motivi di legittimità, entro 120 giorni dalla notificazione o conoscenza dell'atto impugnato (in alternativa al ricorso al T.A.R., Tribunale Amministrativo Regionale)

Altre informazioni utili
Normativa
Controlli

Il Servizio Edilizia Privata può effettuare, unitamente alla Polizia Municipale, attività di vigilanza sul territorio.

Ufficio al quale rivolgersi

Edilizia privata

Responsabile: Roberto Bolondi

Contatti

Telefono: 0536 833278 - 0536 833281
Email: urbanistica@fiorano.it
PEC: comunefiorano@cert.fiorano.it

Orari

Apertura al pubblico: il martedì ed il giovedì dalle ore 8,30 alle ore 12,30.

Sede

Palazzina uffici tecnici

Via Vittorio Veneto, 27/A

41042 Fiorano Modenese

Edilizia privata
Avvisi recenti
03.11.2019

Modifiche alla viabilità dal 4 all'8 novembre

Per lavori e potature. Attenzione chiusura via del Santuario martedì 5 novembre.

05.10.2019

Lavori a Fiorano

Dal 7 al 13 ottobre

28.09.2019

Lavori a Fiorano

Dal 30 settembre al 06 ottobre sono previsti diversi interventi sulle strade del territorio: asfaltature, rifacimento rete idrica, potature.

Vedi tutti gli avvisi