Accessibilità

11-19 anni: libri di testo

Il contributo economico, a parziale o totale copertura per acquisto libri di testo, viene erogato a favore di ragazzi delle scuole secondarie di I° e II° grado che ne fanno richiesta secondo le modalità indicate ogni anno scolastico ed in possesso dei requisiti stabiliti dalla regione Emilia Romagna, anch'essi specificati all'inizio di ogni anno scolastico.

Cos'è
Requisiti e dettagli

La legge prevede per le famiglie degli alunni frequentanti le scuole di primo e secondo grado, in disagiate condizioni economiche, la fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo.

La domanda di contributo va compilata su apposito modulo predisposto dalla Regione on-line, generalmente entro la fine del mese di settembre. Il modulo contiene informazioni relative alle condizioni economiche della famiglia e alle spese sostenute per l'acquisto dei libri di testo. Il limite del valore ISEE necessario per richiedere il contributo è stabilito annualmente dalla Regione.

Modalità di richiesta
Servizio on line
Come ricevere/fornire informazioni aggiuntive

Per ulteriori informazioni contattare Giorgio Montanari - tel. 0536/833409 - gmontanari@fiorano.it

Tempi e costi
Contribuzione Ente

La percentuale del rimborso è stabilita annualmente sulla base dell'entità del contributo trasferito dalla Regione al Comune e dal numero di domande pervenute.

Scadenza / Periodicità / Frequenza

La domanda va presentata, generalmente, entro la fine del mese di settembre.

 

Tempi del procedimento

Il contributo è annuale

Responsabili e strumenti di tutela
Unità organizzativa responsabile istruttoria
Servizio istruzione
Referente principale da contattare
Giorgio Montanari
Responsabile procedimento
Marco Ranuzzini
Responsabile provvedimento
Daniele Cristoforetti
Strumenti di tutela
Strumenti di tutela giurisdizionale
Contro gli atti ed i provvedimenti della pubblica amministrazione è ammessa la tutela giurisdizionale dei diritti e degli interessi legittimi dinanzi agli organi di giurisdizione ordinaria od amministrativa (sistema della doppia giurisdizione di cui all'art. 113 della Costituzione).
Gli organi competenti per la tutela giurisdizionale per atti e/o provvedimenti ritenuti illegittimi sono prioritariamente il Tribunale Amministrativo Regionale (in primo grado) e il Consiglio di Stato (secondo grado).
I termini per presentare un ricorso per atti e/o provvedimenti amministrativi in generale sono di 60 giorni, a pena di decadenza, dalla notificazione dell'atto, dalla sua pubblicazione o comunque conoscenza; in caso di termini diversi, gli stessi sono comunque specificati nell’ atto medesimo.
Per presentare un ricorso contro il silenzio ingiustificato della pubblica amministrazione ( cd silenzio - rifiuto) l'azione può essere proposta, trascorsi i termini per la conclusione del procedimento amministrativo, fintanto che l’Amministrazione continua ad essere inadempiente e, comunque, non oltre un anno dalla scadenza del predetto termine, mediante notificazione al Comune e ad almeno un contro interessato..
Per fare ricorso su richieste di accesso ai documenti amministrativi, l'azione può essere proposta entro 30 giorni dalla conoscenza della decisione impugnata o dalla formazione del silenzio-rifiuto, mediante notificazione al Comune e ad almeno un contro interessato.
 
Altri strumenti di tutela amministrativa:
- ricorso in opposizione: rivolto, in alcuni e limitati casi, alla stessa Autorità che ha emanato il provvedimento, in genere entro 30 giorni dalla notifica, pubblicazione o conoscenza dell'atto; 
- ricorso gerarchico: proponibile, per gli atti non definitivi, avanti l’Autorità gerarchicamente superiore all'organo emanante, entro 30 giorni dalla notifica, pubblicazione o conoscenza dell'atto (facoltativamente al ricorso al T.A.R., Tribunale Amministrativo Regionale); 
- ricorso straordinario al Capo dello Stato: ammesso, solo per motivi di legittimità, entro 120 giorni dalla notificazione o conoscenza dell'atto impugnato (in alternativa al ricorso al T.A.R., Tribunale Amministrativo Regionale).
Altre informazioni utili
Normativa
Controlli

L’Amministrazione Comunale effettuerà controlli a campione diretti ad accertare la veridicità dei dati autocertificati.

Qualora dai controlli emergano abusi o false dichiarazioni, fatta salva l’attivazione delle necessarie procedure di legge, l’Amministrazione Comunale adotterà ogni misura utile a sospendere, revocare e recuperare i benefici indebitamente concessi.

Ufficio al quale rivolgersi

Scuola

Responsabile: Marco Ranuzzini

Contatti

Telefono: 0536 833420
Email: scuola@comune.fiorano-modenese.mo.it
PEC: comunefiorano@cert.fiorano.it

Orari

Apertura al pubblico:

dal lunedì al venerdì: 8,30-13,30

giovedì: 8,30 - 18,00 (orario continuato)

 

Sede

Villa Pace

Via Marconi, 106

41042 Fiorano Modenese