Accessibilità

Infortunio sul lavoro: denuncia

In caso di infortunio sul lavoro che comporti l'inabilità per più di 3 giorni o nel caso di morte del lavoratore, il datore di lavoro deve presentare denuncia di infortunio all'Autorità di Pubblica Sicurezza del Comune in cui è avvenuto l'infortunio. La denuncia va effettuata su un modulo dell'INAIL e deve essere consegnata al Servizio di Polizia Municipale, entro 2 giorni dalla ricezione del certificato medico da parte dello stesso datore di lavoro.

Cos'è
Requisiti e dettagli

I datori di lavoro qualora i loro dipendenti subiscono un infortunio sul territorio del Comune di Fiorano Modenese.

Modalità di richiesta
E-Mail; P.E.C. (Posta Elettronica Certificata); Posta cartacea; Fax
Tempi e costi
Scadenza / Periodicità / Frequenza

In caso di infortunio sul lavoro che comporti l'inabilità per più di tre giorni o nel caso di morte del lavoratore, il datore di lavoro deve presentare denuncia di infortunio all'Autorità di Pubblica Sicurezza del Comune in cui è avvenuto l'infortunio.

Per infortuni avvenuti nel Comune di Fiorano Modenese, la denuncia, redatta su apposita modulistica, deve essere consegnata al Servizio Polizia Municipale o trasmessa per posta certificata del Comune o trasmessa per mezzo raccomandata postale o fax (0536/832819), entro due giorni dalla ricezione del certificato medico da parte dello stesso datore di lavoro. In caso di decesso o inabilità superiore a 30 giorni la denuncia deve essere protocollata presso il Servizio Protocollo del Comune di Fiorano Modenese.

NB: Se il termine di 2 giorni per la presentazione della domanda cade in giorno festivo viene prorogato al giorno successivo non festivo

Responsabili e strumenti di tutela
Strumenti di tutela

Strumenti di tutela giurisdizionale
Contro gli atti ed i provvedimenti della pubblica amministrazione è ammessa la tutela giurisdizionale dei diritti e degli interessi legittimi dinanzi agli organi di giurisdizione ordinaria od amministrativa (sistema della doppia giurisdizione di cui all'art. 113 della Costituzione).
Gli organi competenti per la tutela giurisdizionale per atti e/o provvedimenti ritenuti illegittimi sono prioritariamente il Tribunale Amministrativo Regionale (in primo grado) e il Consiglio di Stato (secondo grado).
I termini per presentare un ricorso per atti e/o provvedimenti amministrativi in generale sono di 60 giorni, a pena di decadenza, dalla notificazione dell'atto, dalla sua pubblicazione o comunque conoscenza; in caso di termini diversi, gli stessi sono comunque specificati nell' atto medesimo.
Per presentare un ricorso contro il silenzio ingiustificato della pubblica amministrazione ( cd silenzio - rifiuto) l'azione può essere proposta, trascorsi i termini per la conclusione del procedimento amministrativo, fintanto che l'Amministrazione continua ad essere inadempiente e, comunque, non oltre un anno dalla scadenza del predetto termine, mediante notificazione al Comune e ad almeno un contro interessato..
Per fare ricorso su richieste di accesso ai documenti amministrativi, l'azione può essere proposta entro 30 giorni dalla conoscenza della decisione impugnata o dalla formazione del silenzio-rifiuto, mediante notificazione al Comune e ad almeno un contro interessato.

Altri strumenti di tutela amministrativa:
- ricorso in opposizione: rivolto, in alcuni e limitati casi, alla stessa Autorità che ha emanato il provvedimento, in genere entro 30 giorni dalla notifica, pubblicazione o conoscenza dell'atto;
- ricorso gerarchico: proponibile, per gli atti non definitivi, avanti l'Autorità gerarchicamente superiore all'organo emanante, entro 30 giorni dalla notifica, pubblicazione o conoscenza dell'atto (facoltativamente al ricorso al T.A.R., Tribunale Amministrativo Regionale);
- ricorso straordinario al Capo dello Stato: ammesso, solo per motivi di legittimità, entro 120 giorni dalla notificazione o conoscenza dell'atto impugnato (in alternativa al ricorso al T.A.R., Tribunale Amministrativo Regionale).

Altre informazioni utili
Normativa

D.P.R. 30/06/1965 n. 1124 e successive modifiche

Altre informazioni

Denuncia redatta su apposita modulistica I.N.A.I.L. con in allegato copia del certificato medico indicante la prognosi.-

Ufficio al quale rivolgersi

Polizia Municipale

Responsabile: Marco Gaddi

Contatti

Telefono: 0536 833250 - 0536 833449 - cellulare 329 3191700 - fax 0536 832819
Email: pmunicipale@comune.fiorano-modenese.mo.it
PEC: poliziamunicipale@cert.fiorano.it

Orari

Apertura al pubblico:

dal lunedi al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13.00

lunedì e giovedì dalle ore 14.30 alle ore 17.00

Sede

via Ferrari Carazzoli, 110/112

41042 Fiorano Modenese 

Avvisi recenti
22.07.2019

Rilfedeur non disponibile

Nella giornata di martedì 23 luglio non sarà possibile fare segnalazioni via web.

11.07.2019

Potature e abbattimenti

Dopo il vento della scorsa settimana.

27.06.2019

Allerta per alte temperature in provincia di Modena

I consigli dell'azienda Ausl per difendersi dal caldo.

Vedi tutti gli avvisi