Accessibilità

Babele in festa

Babele in festa
Servizi per la prima infanzia.

Il Gruppo Educativo Babele è un servizio rivolto a ragazzi delle scuole medie, attivo sul territorio ormai da molti anni. L’obiettivo del progetto è quello di accompagnare i ragazzi nel loro percorso di vita fornendo un sostegno sia sul piano scolastico che relazionale. Le attività posposte da educatori e volontari sono varie e spaziano dal supporto scolastico ad attività ludiche e laboratoriali, e hanno l’obiettivo di portare i ragazzi a scoprire le loro potenzialità.

E’ gestito dalla Parrocchia di Fiorano con il contributo dell’Amministrazione Comunale.

Anche quest’anno, venerdì scorso 7 giugno, si è svolta all’Oratorio San Filippo Neri la festa finale, a cui hanno partecipato i ragazzi, le famiglie, i volontari, il parroco Don Antonio, Don Giuseppe, il sindaco Francesco Tosi, il vicesindaco Morena Silingardi e l’assessore Luca Busani, nella doppia veste di amministratore pubblico e volontario

La festa è cominciata con la consegna degli attestati ai ragazzi e continuata con la cena multietnica, con piatti di differenti nazionalità e provenienze preparati dalle famiglie, introdotta da un momento di preghiera cattolica e islamica.  

La premiazione dei ragazzi da parte degli educatori e delle autorità presenti con un attestato personale, ciascuno per una specifica qualità è un momento molto sentito e speciale, che dimostra quanto educatori e ragazzi abbiano imparato a conoscersi e mette in evidenza le qualità positive di questi ultimi. Durante la premiazione gli educatori e alcuni ragazzi hanno intercalato le varie attività svolte durante l’anno; hanno eseguito una canzone prodotta dai ragazzi ed esposto cartelloni ricchi di foto. Oltre ai compiti, infatti, i ragazzi sono stati coinvolti a piccoli gruppi in un laboratorio poetico, in cui hanno sperimentato che “poeti non si nasce”; hanno partecipato ad attività sportive culminate nel torneo distrettuale Gianburrasca; hanno svolto laboratori creativi e di manutenzione degli spazi utilizzati; hanno svolto alcune gite, in particolare al museo Ferrari di Maranello, alla Villa Guastalla, alla Rotonda per fare un laboratorio di Skiline e pensare all’orizzonte; un laboratorio di giardinaggio in cui crescere erbe aromatiche; hanno svolto un percorso teatrale con operatori di Quintaparete; un percorso laboratoriale creativo per imparare a comunicare la diversità, con Hayat di Bologna grazie al Cefa; hanno incontrato ospiti che hanno stuzzicato la curiosità dei ragazzi.

Rimane vivo l’interesse per il Gruppo Redazione, che si occupa della realizzazione del giornalino Inchiostro, e il laboratorio di cucina, organizzato in collaborazione con il Centro d’Ascolto, che ha permesso di preparare i tanti tortelloni che sono stati serviti ad adulti e ragazzi la sera della festa. Durante il racconto delle attività i ragazzi sono stati premiati

La serata si è conclusa in un clima di convivialità con 160 commensali e momenti di gioco. Le famiglie che hanno portato un piatto tipico sono state ringraziate con la consegna di un presente realizzato dai ragazzi. È seguita una coreografia di danza preparata dalle ragazze.

Il clima di Babele è ben sintetizzato nel testo della canzone da loro scritta:

GET boom! / Babele dentro la mia testa, yah! / Nel pulmino si fa festa / Babele è divertente / Io non immaginavo questo / Mamma guarda che bei voti prendo adesso / coi ragazzi del Babele guarda come me la spasso / Boom! / Nel pomeriggio c’è sempre gioia / amico qui si vola / il rispetto non s’ignora / c’è sempre stato fin ora / Non ci credi? / Te lo facciamo vedere ora / Quanti pensieri per la testa / tutti insieme si fa festa / Babele è più interessante / Io non immaginavo questo / Mamma guarda come sto crescendo adesso / or la scuola non mi pesa come un masso / coi ragazzi di Babele guarda come me la spasso / Boom!

Non sarà letteratura, ma il pensiero dei ragazzi sì, come confermano due loro frasi a commento. Emma ha scritto: “A noi Babele piace perché è un posto in cui ci danno ascolto: io non avrei mai pensato che da una nostra idea sarebbe nata una canzone e che da una mia proposta sarebbe nato il progetto “Piantala!” e Giorgia: “Le nostre idee vengono prese in considerazione, anche quando facciamo i compiti; prima gli educatori chiedono come  pensiamo di svolgerli e questo aiuta molto”.

Data di pubblicazione: 11 giugno 2019

Avvisi recenti
03.02.2023

Il FabLab e Casa Corsini nel 2022

Circa 150 iniziative di diverse tipologie presso una delle realtà d’eccellenza nel territorio

03.02.2023

La nuova stagione alla Riserva delle Salse di Nirano

Con un ricco calendario degli appuntamenti da febbraio ad aprile, per grandi e piccoli. Riaprono anche Cà Rossa e Cà Tassi.

03.02.2023

Fiorano Modenese: ultimi giorni per ritirare i kit alla Casa Smeraldo

Dal 6 febbraio per ritirare il kit recarsi presso la stazione ecologica "Riciclandia" di via Canaletto

02.02.2023

Chiusura di una parte di via Sacco e Vanzetti

Dal 6 febbraio fino al 3 marzo

01.02.2023

Report 2022 Volontari della Sicurezza

Più di 1500 le ore svolte!

31.01.2023

Report 2022 del BLA

I numeri e i servizi della biblioteca comunale, che aumenta i prestiti del 37% rispetto al 2021

Vedi tutti gli avvisi