Accessibilità

Fiorano partecipa alla ‘Festa della speranza’

Fiorano partecipa alla ‘Festa della speranza’
Il sindaco Tosi torna ad Acciaroli per commemorare l’anniversario dell’uccisione di Angelo Vassallo, il Sindaco Pescatore

Lo scorso sabato 5 settembre, il Sindaco di Fiorano, Francesco Tosi, ha partecipato alla ‘Festa della Speranza’ sul porto di Acciaroli, in ricordo di Angelo Vassallo, ucciso in un attentato nel 2010. Anche quest’anno si rinnova, quindi, la vicinanza del nostro Comune al terribile omicidio del sindaco ambientalista di Pollica, avvenuto per il suo impegno nella lotta contro la camorra, a tutela dell’ambiente e della salute cittadina.

“Ci tenevo a tornare anche quest’anno – ha dichiarato Tosi – sul luogo dell'uccisione di Angelo Vassallo, il Sindaco Pescatore. Sono passati dieci anni, e ancora non è stata fatta giustizia. Sul tema, io penso che permettere un’ingiustizia è come compierla, e aggiungo che non punirla forse è addirittura peggio. Ad ogni modo, è bello vedere quanto quest'anno, contrariamente agli anni scorsi, la commemorazione sia stata commentata anche ad alti livelli, dal premier Conte al Presidente del Parlamento Europeo, Sassoli. Poi ho constatato che numerosi cittadini di Acciaroli ci conoscono e seguono le nostre attività: una scoperta che mi ha stupito tanto. Speriamo di poter continuare su questa strada”.

Il decimo anniversario dalla scomparsa di Angelo Vassallo ha avuto particolare risonanza sui media nazionali, e il nome di Fiorano è comparso in diverse occasioni come uno dei territori più attivi nel tenere viva la sua memoria e il suo esempio, anche sostenendo iniziative promosse dalla Fondazione omonima. Tra le altre, si ricordano l’invocazione di una Commissione Parlamentare d’Inchiesta e l’assegnazione della cittadinanza onoraria al fratello di Angelo: Dario Vassallo. Chiamato sul palco, durante la commemorazione il sindaco fioranese si è detto estremamente orgoglioso di far parte con la sua comunità di questa battaglia, “perché chi incontra certe storie e certe persone non può rimanere nell’indifferenza. Mi auguro che la verità sia quanto prima dichiarata, e che giustizia sia fatta”.

Nella serata di sabato è stato poi presentato il libro di Dario Vassallo, "La verità negata", nel quale con cristallina chiarezza e straordinario coraggio, si indicano possibili piste investigative ancora da percorrere, responsabilità ancora da attribuire e implicazioni di frange dello Stato che frenano il corso del processo. Il libro verrà presentato anche a Fiorano, nel mese di ottobre.

 

Particolare menzione è stata rivolta, infatti, al progetto di quest’anno del Liceo, presente ad Acciaroli con un nutrito gruppo di studenti, che guidati dal prof. Gianluca Giannini hanno dipinto sui cubi di cemento del porto di Acciaroli i volti e nomi di altre vittime della mafia, le stesse riportate un anno fa anche nel cortiletto di Fiorano intitolato al Angelo Vassallo. Insieme a loro, erano presenti anche studenti dell'Istituto Baggi di Sassuolo.

Data di pubblicazione: 09 settembre 2020

Avvisi recenti
14.01.2022

Confermate le risorse per le mense scolastiche di Fiorano certificate biologiche

Anche per l’anno 2021 il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha riconosciuto l’impegno e l’attenzione del Comune per la qualità delle mense scolastiche.

14.01.2022

Report 2021 Volontari Sicurezza

Quasi 1.000 le ore di attività svolte!

13.01.2022

Canile e gattile intercomunale

Il report dell’attività svolta nel 2021 per la tutela degli animali

13.01.2022

Un anno di attività istituzionale a Fiorano Modenese

Intensa l’attività di Consiglio, Giunta ed uffici.

12.01.2022

Riconoscere gli stereotipi di genere

Per oltre 460 studenti europei sono buoni i risultati del progetto ON-OFF.

11.01.2022

La popolazione fioranese nel 2021

Calano i residenti e le nascite, ma aumentano le famiglie.

Vedi tutti gli avvisi