Accessibilità

Sensibili sconti per le tariffe dei nidi per tutti

Sconti dal 20% al 50% e fino al 70% per famiglie con bambini con disabilità. Una riduzione sensibile per tutti gli iscritti, compresi quelli che superano i 26.000 € e i 30.000 € di Isee, che verrà applicata da subito, dalla retta del primo mese di frequenza.

Il Comune di Fiorano Modenese è il primo comune del distretto ad applicare una riduzione sensibile per gli iscritti (compresi quelli che superano i 26.000 € e i 30.000 € di Isee) delle tariffe dei nidi da subito, fin dal primo mese di frequenza.

L’assessore alle politiche educative del Comune di Fiorano Modenese Luca Busani ha inviato una lettera a tutte le famiglie con bambini iscritti ai nidi per informarle sull’abbattimento delle tariffe che aggiunge ai fondi messi a disposizione dalla Regione, risorse proprie per riuscire ad implementare gli sconti. In settembre sono stati inseriti al Nido di Via Don Messori 59 bambini; 38 frequentano l’asilo si Piazza XVI Marzo 1978 e altri due sono stati inseriti con graduatori pubblica. Le famiglie di 41 bambini hanno scelto di avvalersi degli altri servizi per la prima infanzia; 32 al Centro bambini e famiglie; 9 ai Primi Passi.

“L’Amministrazione comunale - scrive Busani - crede fermamente che l’educazione sia il primo e più importante strumento per costruire un futuro migliore, garantendo progresso, sostenibilità ed equità sociale. Proprio per questo ha sempre sostenuto e finanziato non solo le scuole, ma tutti i servizi che afferiscono al mondo dell’istruzione in modo diretto e indiretto.

Come amministratori siamo altresì convinti della necessità di allargare il processo educativo ben al di là del semplice obbligo scolastico previsto dalle attuali normative nazionali: proprio per questo riteniamo che i nidi d’infanzia debbano diventare la prima agenzia educativa di un percorso più ampio e articolato, che possa accompagnare ogni persona dall’infanzia all’autodeterminazione e alla maturità.  È quindi uno sforzo culturale, prima ancora che educativo o –più banalmente- pratico ed economico, quello che Vi chiediamo di fare per continuare a camminare insieme in questa direzione: scuole e nidi d’infanzia non devono essere percepiti semplicemente e semplicisticamente come servizi di supporto e sollievo per i genitori, ma come luoghi in cui viene avviato il processo di crescita socioculturale dei nostri bambini. Premesso questo, diventa quindi prioritario per noi da un lato allargare l’accesso a questi servizi al più ampio numero di cittadini possibile, e dall’altro ridurre nel modo più equo e sensibile i costi di accesso agli stessi, senza rinunciare agli elevati standard qualitativi a cui aspiriamo per il bene dei più piccoli e della collettività”.

E’ perciò in linea con questa prospettiva l’adesione al progetto “Al nido con la regione”, misura realizzata dalla Regione Emilia-Romagna che consente al comune di ridurre le tariffe di frequenza al servizio dei nidi d’infanzia, comunali e convenzionati, e al Centro Bambini e Famiglie presente nel nostro territorio.

La misura riguarda tutti i bambini e le bambine: alle famiglie con un Isee compreso tra 0-10.000 € verrà applicato uno sconto pari al 50%; alle famiglie con un Isee compreso tra 10.000 e 20.000 € verrà applicato uno sconto pari al 40%; alle famiglie con un Isee compreso tra 20.000 e 26.000 € verrà applicato uno sconto pari al 30%.

L’Amministrazione comunale ha poi previsto, in aggiunta alla misura regionale, una propria riduzione del 20% che si applica nei casi di valore Isee superiore ai 26.000€ o in assenza di dichiarazione Isee, che implicherebbe il pagamento della tariffa massima. Inoltre, in caso di bambini e bambine con disabilità certificata verrà applicata una ulteriore maggiorazione del 20% allo sconto applicato, che potrà arrivare quindi al 70%.

Per i frequentanti gli asili nido comunali, per usufruire della misura non sarà necessario presentare alcuna domanda, in quanto lo sconto sarà applicato automaticamente dal Servizio Istruzione del comune alla tariffa base già comunicata.  Soltanto agli utenti privati del nido aziendale convenzionato “Concorde–Don A. Mussini” viene richiesto di presentare l'apposito modulo di richiesta, debitamente compilato, al Servizio Istruzione (reperibile sul sito web del comune oppure direttamente presso l'ufficio stesso), corredato da un’attestazione Isee in corso di validità con valore non superiore a 26.000 €. Infine, viene applicata una riduzione sulla tariffa pari al 20% anche agli iscritti al Centro Bambini e Famiglie con Isee pari o inferiore a 26.000 € previa presentazione presso il Servizio Istruzione di Isee in corso di validità.

Data di pubblicazione: 19 ottobre 2019

Avvisi recenti
19.11.2019

Il FabLab Junior all’Università

Venerdì 22 novembre l’associazione Lumen presenta l’esperienza fioranese in un seminario sulla società all’Università di Modena e Reggio Emilia.

19.11.2019

Allerta meteo arancione per rischio piene e smottamenti

Mercoledì 20 novembre. Allerta rossa in pianura.

19.11.2019

Al via le riprese del cortometraggio ‘Viaggiare leggeri’

Del regista Ado Hasanovic, direzione fotografia di Luigi Ottani, per la rassegna ‘Vista sull’Europa’

19.11.2019

Libere dalla violenza

Le iniziative nei Comuni del Distretto in occasione della Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne.

19.11.2019

Chiusura Ufficio Tributi

Mercoledì 20 novembre 2019.

18.11.2019

Un progetto condiviso per il Parco Di Vittorio

Partirà nel nuovo anno il percorso partecipativo, finanziato in parte dalla Regione, per coinvolgere i cittadini nella progettazione e gestione dell’area verde di Spezzano.

Vedi tutti gli avvisi