Accessibilità

Sezioni

Sei in Home page > Avvisi > Poste Italiane accoglie la richiesta del Sindaco Tosi

Poste Italiane accoglie la richiesta del Sindaco Tosi

A seguito del manifestato disappunto del Primo Cittadino, a Fiorano Modenese dal 15 febbraio gli uffici postali amplieranno l’orario di attività

Il botta e risposta avvenuto tra il Primo Cittadino Francesco Tosi e Poste Italiane, nella persona di Giuseppe Lasco, prosegue, trovando finalmente un approdo positivo.

Le scorse settimane il Sindaco aveva lamentato l’inadeguatezza dell’azienda, che permetteva lunghe code agli ingressi degli uffici postali, esponendo le persone alle difficoltose condizioni climatiche del periodo, oltreché sanitarie, pur essendo superata la fase di sorpresa emergenziale.

Lasco si era difeso affermando la particolarità del momento e che comunque Poste Italiane aveva messo in campo misure agevolanti, quali la calendarizzazione del ritiro pensioni (modalità ancora in atto).

Tosi aveva controrisposto che la sua richiesta era in sostanza quella di tornare ad un orario di apertura al pubblico adeguato (quello cioè del periodo pre-Covid) e non ridotto qual è oggi, a quasi un anno dall’inizio dell’emergenza. “Con estrema chiarezza, Le dico – scriveva il Sindaco nella seconda lettera – che la supposizione fatta da tanti, alla quale sinceramente io stesso fatico a sottrarmi, è che Poste Italiane “approfittino” di quanto motivatamente iniziato nella primavera scorsa, per attuare ora una politica di economia del personale anche se attualmente la situazione consentirebbe di tornare alla normalità di orari pre-Covid”.

Ieri, 14 gennaio, Poste Italiane ha risposto nuovamente al Primo Cittadino. Oltre a motivare le riduzioni d’orario con queste parole: “sono stati necessari non solo per contribuire alla riduzione della diffusione del contagio in linea con la normativa nazionale, ma anche per mettere in campo azioni tese a garantire la sicurezza di cittadini e lavoratori”, l’azienda ha sottolineato che a partire dal 18 gennaio gli uffici procederanno con l’ampliamento dell’attività, specificando che Fiorano Modenese vedrà tale ampliamento dalla data del 15 febbraio.

Tosi ha così potuto esprimere la propria esprimere la propria soddisfazione, ringraziando dell’accoglimento della richiesta attraverso una nota. “Ho letto con soddisfazione la seconda risposta di Poste Italiane alla mia insistente richiesta – dichiara oggi il Sindaco – di aumentare l'orario di apertura al pubblico degli uffici, oggi insufficiente. Ringrazio dunque Poste Italiane per la decisione presa, che indubbiamente va incontro alle esigenze dei cittadini i quali gradiranno con me tale ritorno alle aperture pomeridiane dell'ufficio postale di Fiorano Modenese”.

Data di pubblicazione: 15 gennaio 2021

Avvisi recenti
01.12.2022

Nuovo sistema di raccolta differenziata dei rifiuti

Verranno attivate gradualmente per lotti a partire da gennaio 2023 nei quattro comuni del Distretto ceramico: Fiorano Modenese, Sassuolo, Maranello e Formigine.

30.11.2022

Distretto ceramico: ecco la road map verso le nuove modalità di raccolta differenziata

Hera e i Comuni di Fiorano Modenese, Sassuolo, Maranello e Formigine presentano le attività che accompagneranno il distretto nella graduale trasformazione dei servizi ambientali.

30.11.2022

Contributi per la mobilità sostenibile

A Fiorano Modenese erogati oltre 15.000 euro per l’acquisto di biciclette nel 2022

27.11.2022

Consegnate le chiavi della città di Fiorano a Piero Ferrari

In occasione dei 50 anni della Pista di Fiorano. Il vice presidente di Ferrari ha sottolineato il legame con il territorio, tra ricordi e aneddoti, nell’intervista con Leo Turrini.

25.11.2022

Riqualificazione Villaggio Artigiano

Completata la fase di ricognizione degli spazi. Il progetto vedrà la collaborazione di Università e imprese locali

24.11.2022

Intitolazione dei nidi comunali

I nomi scelti sono stati il frutto di un percorso partecipato con bambini e famiglie

Vedi tutti gli avvisi