Accessibilità

Sezioni

Sei in Home page > Avvisi > Richieste di intervento statale a tutela dell’ambiente

Richieste di intervento statale a tutela dell’ambiente

Possono essere depositate presso la Prefettura e presentate sulla base della ‘lista di controllo’.

Le persone fisiche o giuridiche, oltre che le Regioni, Province ed Enti locali, possono chiedere l'intervento statale a tutela dell'ambiente, come stabilito con nota del Ministero dell’Ambiente di fine novembre 2020, ai sensi dell’art. 309 del D.Lgs. 152/2006.

Secondo la norma è “ danno ambientale qualsiasi deterioramento significativo e misurabile, diretto o indiretto, di una risorsa naturale o dell'utilità assicurata da quest'ultima”.

Chi ritenga di essere colpito da danno ambientale o vanti un interesse legittimante la partecipazione al procedimento relativo all'adozione delle misure di precauzione, di prevenzione o di ripristino di un danno ambientale, previste dalla parte VI del D.Lgs 152/2006, può presentare denunce o osservazioni al Ministero dell'Ambiente.

Le richieste di intervento statale possono essere depositate presso le Prefetture (uffici territoriali del Governo), corredate da documenti ed informazioni, concernenti qualsiasi caso di danno ambientale o di minaccia imminente di danno ambientale.

Visto che le istanze non sempre sono riferibili alle competenze della Direzione Generale per il Risanamento Ambientale (RIA) del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, è stata predisposta la “lista di controllo” delle richieste che, uniformandone le modalità di deposito presso le prefetture, ne permetta anche la gestione in conformità al dettato normativo.

La lista di controllo serve per raccogliere i riferimenti anagrafici del richiedente, consentire l’individuazione del (presunto) danno o minaccia di danno ambientale, dei suoi effetti, dei suoi (presunti) responsabili; ma anche imporre al richiedente un’autovalutazione preliminare, circa l’effettiva presenza di un “danno ambientale” o di una “minaccia imminente di danno ambientale”, che legittimi la richiesta.

Sul sito del Comune di Fiorano Modenese, nella sezione ‘Ambiente, verde, animali’ è disponibile la modulistica per inoltrare l’istanza, la lista di controllo e le indicazioni della Prefettura.

 

 

archiviato sotto:

Data di pubblicazione: 18 marzo 2021

Avvisi recenti
01.10.2022

Aggiornamento Albo degli scrutatori e dei presidenti di seggio

Le domande on line dal 1° ottobre.

30.09.2022

Contenimento delle emissioni: buoni risultati del monitoraggio

A Cersaie 2022 presentati i risultati a livello ambientale della verifica intermedia dell’Accordo sulle emissioni, firmato nel 2019 da dieci comuni del distretto ceramico, dalle province di Modena e Reggio, da Confindustria ceramica e dalla Regione

30.09.2022

Ordinanza per la qualità dell'aria

Dal 1° ottobre al 31 dicembre in vigore le misure per la qualità dell’aria, con limitazioni alla circolazione di alcune categorie di veicoli e altri divieti. Allo sforamento dei limiti di PM10 entrano in vigore le misure emergenziali. Per tutto il periodo sono istituite le domeniche ecologiche.

30.09.2022

Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni 2022

Da ottobre. Coinvolte 222 famiglie a Fiorano Modenese.

27.09.2022

"Monografie 2022" e "In un'ora al Bla"

Due belle e particolari rassegne letterarie nella nostra biblioteca comunale!

26.09.2022

Si chiude la stagione de La Sosteria

Venerdì 30 settembre, con uno spettacolo degli HOT Minds dedicato a Johnny Cash.

Vedi tutti gli avvisi