Accessibilità

Sezioni

Sei in Home page > Avvisi > Vaccinazioni: fascia 50-54 anni, un aiuto ai medici per la prenotazione

Vaccinazioni: fascia 50-54 anni, un aiuto ai medici per la prenotazione

Vaccinazioni: fascia 50-54 anni, un aiuto ai medici per la prenotazione
Candidatura possibile anche tramite portale regionale, il quale raccoglie le richieste di vaccinazione che l’Ausl poi indirizzerà a ciascun medico. L’Ausl rassicura: tutti potranno vaccinarsi, tempi in linea con l’arrivo delle dosi

Come ha già precisato la Regione Emilia-Romagna, da domani i cittadini tra i 50 e i 54 anni (nati dal 1967 al 1971 compresi) residenti o anche solo temporaneamente assistiti da un Medico di medicina generale in provincia di Modena, potranno candidarsi alla vaccinazione sia telefonando direttamente al proprio medico, sia attraverso il portale regionale http://salute.regione.emilia-romagna.it/candidature-vaccinazione.

Questa seconda proposta è una modalità individuata per facilitare l’iter di prenotazione senza congestionare i telefoni dei medici di famiglia. Una volta segnalata la propria candidatura al proprio medico o sul portale, il cittadino non dovrà fare più nulla, saranno i medici a richiamare i propri pazienti, una volta definita la platea di richieste, per comunicare loro la data della vaccinazione. Ciò consentirà di organizzare al meglio – e senza sprechi – le dosi disponibili.

Sono circa 48mila i cittadini non ancora vaccinati in questa fascia di età (del totale infatti oltre 10.200, pari al 17%, sono già vaccinati in altre categorie). Si stima che ognuno dei circa 480 medici presenti sul territorio modenese abbia circa 100-120 pazienti da vaccinare, cui si aggiungono dalle 12 alle 24-36 seconde dosi di Astra Zeneca per il personale scolastico già vaccinato con prima dose, un numero dunque gestibile, a confronto di quanto già fanno i medici durante la campagna di vaccinazione antinfluenzale.

Oggi si è tenuta una riunione organizzativa con le rappresentanze della medicina generale, al fine di rifinire le procedure aziendali, per garantire il supporto dell’Azienda sanitaria ai medici e ai cittadini un accesso più semplice possibile.

“Si tratta di una organizzazione molto più capillare degli stessi punti vaccinali, oltre che più vicina al cittadino, direi di prossimità, che consentirà comunque la vaccinazione nei tempi previsti dall’arrivo delle dosi, se confermati – chiarisce Silvana Borsari, responsabile provinciale della campagna vaccinale -: attualmente infatti l’Azienda sanitaria sta prenotando appuntamenti per il mese di giugno, vale a dire a poco più di tre settimane da oggi, dunque pienamente in linea con l’avvio della campagna affidata ai medici di medicina generale”.

 

Nelle sole giornate di lunedì 10 e martedì 11 maggio, infatti, sono stati oltre 27mila i cittadini - di tutte le fasce d’età, e in particolare circa 22mila tra i 55 e i 59 anni - che hanno prenotato la vaccinazione, andando a occupare gli appuntamenti del mese di maggio e oltre. Nuove date saranno comunque messe a disposizione una volta che saranno confermate le consegne di giugno, non solo di Pfizer e Moderna che sono al momento i vaccini utilizzati sotto i 60, ma anche di Astra Zeneca, per poter organizzare al meglio tutta la somministrazione delle seconde dosi (che comunque l’Azienda ha a disposizione per coloro che hanno iniziato il ciclo).

 

“Invito i cittadini modenesi tra i 50 e i 54 a candidarsi per la vaccinazione presso il proprio medico o utilizzando il portale. Sia le linee telefoniche dei medici che il portale potranno avere dei rallentamenti domani, in tal caso si potrà riprovare anche nei giorni successivi. Dal portale sarà l’intero insieme dei candidati ad essere inviato dall’Ausl ai Medici di medicina generale che programmeranno poi gli appuntamenti a partire dall’organizzazione dei propri ambulatori, così come già hanno fatto per la vaccinazione antinfluenzale che coinvolgeva una platea più ampia di aventi diritto, e per il personale scolastico. Contemporaneamente non posso che ringraziare i medici di famiglia per la grande disponibilità assicurata in questa campagna vaccinale, nel loro impegno a vaccinare i 50-54enni nel più breve tempo possibile; faremo di tutto per supportarli in questa fase e nelle successive che verranno”. 

Data di pubblicazione: 13 maggio 2021

Avvisi recenti
14.05.2022

Palazzetto dello Sport intitolato ad Antonio Maglio

A Fiorano all’inaugurazione sarà presente anche la vedova del medico che ha dato il via ai Giochi paralimpici, a cui Rai 1 dedica una fiction in onda lunedì 16 maggio.

13.05.2022

Asfalti in via Cerreto

Disposta la chiusura della strada di Nirano da lunedì 16 maggio dalle ore 9 alle ore 17, fino al termine lavori.

13.05.2022

“Tutti a tavola, tutti insieme! Le giornate del menù senza glutine”

Fiorano Modenese aderisce all’iniziativa scolastica, durante la Settimana della Celiachia

12.05.2022

Un buon bilancio per il Pala AVF

Quaranta eventi organizzati con le associazioni del territorio hanno animato la tensostruttura in piazza Ciro Menotti, da febbraio ad aprile.

12.05.2022

Proliferazione della zanzara tigre: via al Piano di contrasto!

Tra i consigli ci sono: la rimozione dell’acqua piovana e la pulizia dei cortili. Previste azioni specifiche anche intorno agli istituti scolastici

10.05.2022

Modifica addizionale IRPEF

Si alza la soglia di esenzione, dai 10 mila ai 13 mila euro di reddito

Vedi tutti gli avvisi