Accessibilità

Dalla Bielorussia a Babele

L’incontro nell’ambito del ‘Progetto Eugheny’.

L’associazione Chernobyl di Maranello, Formigine e Fiorano Modenese, nell’ambito del ‘Progetto Eugheny’ realizzato insieme all’associazione San Matteo di Nichelino ed ai Servizi Sociali dell’Unione dei Comuni del Distretto Ceramico, ha accolto, dall’11 al 14 dicembre, una delegazione della provincia bielorussa Braghin, fra le più colpite dal disastro di Chernobyl. Con il ‘Progetto Eugheny’ si vuole andare oltre il semplice aiuto economico alle famiglie in disagio e l’accoglienza dei loro bambini; l’ambizione è quella di condividere le buone pratiche del distretto ceramico, apprezzate dai Servizi Sociali di Braghin.

Ieri, venerdì 13 dicembre, la delegazione, accompagnata da Paolo Fontana dell’Associazione Chernobyl e Romana Taricco del servizio tutela minori del distretto. Ha incontrato a Fiorano Modenese il gruppo Babele, scelto tra i Get del territorio per le sue peculiarità.

C’è stata una parte introduttiva da parte degli educatori, poi il momento delle domande che ha visto i ragazzi di Babele protagonisti e curiosi sia di saperne di più sulla Bielorussia e su come funzioni la scuola.