Accessibilità

Sezioni

Sei in Home page > Eventi > Inaugurazione del nuovo allestimento al Museo della ceramica

Inaugurazione del nuovo allestimento al Museo della ceramica

Inaugurazione del nuovo allestimento al Museo della ceramica
Sabato 22 ottobre alle 17 presso Castello di Spezzano

L'ara votiva a Minerva. Il culto alla dea e le Salse.

Sabato 22 ottobre al Castello di Spezzano, alle ore 17.00 è in programma l’inaugurazione dell’ara votiva alla dea Minerva di Fogliano, con un nuovo allestimento della Sala romana del Museo della Ceramica. Questa stele con l’iscrizione votiva “Al nume della dea Minerva, Hermadion pose come ex voto”, assieme ad alcuni reperti dallo scavo del Santuario di Montegibbio, rappresenta un’importante testimonianza delle forme di culto e della produzione ceramica nel Modenese in epoca romana. Parliamo di attività che secondo la tradizione ricadevano sotto la protezione di Minerva, dea della guerra, della saggezza, della medicina e protettrice degli artigiani. Prevista anche una dimostrazione di lavorazione al tornio di ceramica di età romana, con il ceramista Andrea La Torre.

Minerva, nella nostra zona, era oggetto di un culto oracolare collegato all’affascinante fenomeno delle Salse – altrimenti dette “vulcani di fango” –, una manifestazione geologica unica, che caratterizza le colline modenesi. Le Salse si trovano all’interno della Riserva di Nirano e in altri siti del territorio, disseminati lungo la Via dei Vulcani di Fango, appunto.

Il ritrovamento dell’ara è avvenuto presumibilmente nel 1917 in alcuni terreni della famiglia Bisbini a Fogliano, forse da militari dell’esercito reimpiegati dopo la disfatta di Caporetto in attività agricole dai latifondisti. Grazie all’interesse del prof. Pierluigi Bisbini, meritevole di averne reso noto il rinvenimento, l’ara fu oggetto di analisi e studi: la ritroviamo, ad esempio, nei “Diari” di Fernando Malavolti, che nel 1940 visitò le terre di Bisbini, ed esaminata poi da Giancarlo Susini, il quale pubblicò l’iscrizione in un suo scritto.

L’evento, libero e gratuito, vede la collaborazione del MIC Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara (che ha concesso il reperto in deposito espositivo, permettendone la valorizzazione), della Riserva delle Salse di Nirano e del Comune di Sassuolo. Interverranno: Francesco Tosi, Sindaco fioranese; Vanessa Poli, funzionario archeologo SABAP BO; Donato Labate, curatore del Museo; Francesca Guandalini, direttore scavo Montegibbio, ArcheoModena; Daniela Rigato, epigrafista, Università di Bologna.

Il nuovo allestimento museale prevede una vetrina interattiva con filmato didattico, e racconta: la storia del ritrovamento, il significato dell’ara e il culto di Minerva. Il progetto scientifico è stato curato da Francesca Guandalini, ArcheoModena, direttore dello scavo di Montegibbio; Donato Labate, curatore del Museo della Ceramica; Daniela Rigato, epigrafista docente dell’Università di Bologna; Stefania Spaggiari, direttrice del Museo ceramica; Marzia Conventi, direttore della Riserva delle Salse. Allestimento di 490 Studio.

Quando: 22 ottobre 2022

Orari: 17:00

Dove: Castello di Spezzano

« dicembre 2022 »
month-12
lu ma me gi ve sa do
28 29 30 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 1
Eventi recenti
06.10.2022 Biblioteca, archivio, ludoteca, Cultura sport e tempo libero
Ludoteca Barone Rosso

Nati per giocare

07.11.2022 Cultura sport e tempo libero, Associazioni e volontariato
Villa Cuoghi, via Gramsci 32

Mostra: Migrantes per l'Europa

04.12.2022 Associazioni e volontariato, Cultura sport e tempo libero, teatro
Teatro Astoria, piazza Ciro Menotti

Spettacolo teatrale: Quelli come noi

Vedi tutti gli eventi