Accessibilità

Sezioni

Sei in Home page > Avvisi > A Fiorano Modenese il primo Festival con una proiezione nel Metaverso

A Fiorano Modenese il primo Festival con una proiezione nel Metaverso

La settima edizione dell’EFF torna ad esplorare la realtà virtuale, con un cinema nel Metaverso per la prima volta in Italia

Se il Metaverso sia solo un divertimento del nostro decennio, destinato a svanire nei ricordi collettivi come gli occhialini 3D, o se si tratti di un’innovazione che apre oggi le porte al futuro, sarà il tempo a dirlo. Nel frattempo, Ennesimo Film Festival, che vuole essere sempre al passo con i nuovi mezzi di fruizione dell’audiovisivo, accoglie per la sua settima edizione dall’1 all’8 maggio, primo in Italia, il suo cinema nella cyber reality.

Ma cos’è il Metaverso? Universo in cui realtà fisica e virtuale si fondono, esso rappresenta uno spazio digitale in cui muoversi attraverso degli avatar personalizzati, interagendo quindi con altri avatar e con gli spazi circostanti, esattamente come si farebbe nella realtà materiale.

«Dai siti di incontri, alle mostre, alle passerelle di alta moda, sono in moltissimi i campi in cui si sta sperimentando un riadattamento del nostro mondo nel Metaverso – spiegano i direttori artistici, Federico Ferrari e Mirco Marmiroli -. Ben lontano dall’essere lo spaventoso mondo parallelo di Matrix o dei tanti film di fantascienza, il cyber-universo è infatti ad oggi solo un modo l’divertente e nuovo di vivere le cose. Perché non provare a prendere parte a una proiezione allora? Indossando gli appositi visori che metteremo a disposizione nel corso del festival, ed entrando in Altspace Vr di Microsoft utilizzando il codice che forniremo, si potrà quindi assistere ad un corto nel Metaverso. Quello a cui ci si troverà davanti è una vera e propria sala cinematografica, digitale, dove sedersi e guardare un film della selezione».

Oltre al Metaverso, l’interesse per la realtà virtuale di Ennesimo Film Festival prosegue come negli anni scorsi anche per mezzo di una proiezione in VR. Per questa edizione, si tratta di Così è (o mi pare), film con Elio Germano, fruibile e interagibile con gli appositi visori. Nella pellicola interattiva, Germano riscrive e reinterpreta il testo di Pirandello, calandolo nella società moderna, dove “spiare” l’altro diventa ancora più semplice grazie ai social e dove i racconti più che mai si frammentano. In questo modo mette in discussione ogni possibile verità assoluta, lasciando la visione collettiva del “se vi pare” per quella individuale del “mi pare”. Al centro della vicenda, l’arrivo in un piccolo paesino di una coppia, il Signor Ponza e la Signora Frola, che sembrano raccontare versioni di diverse di una stessa storia. Uno scenario narrativo in cui, grazie alla realtà virtuale, lo spettatore si trova calato, immerso a 360°, protagonista che tutto ascolta e tutto vede, parte attiva di una personalissima ricerca della verità.

Data di pubblicazione: 11 aprile 2022

Avvisi recenti
21.05.2022

Murale alle scuole medie Leopardi di Fiorano

L’opera dell’artista Ennio Sitta è l’esito di un laboratorio partecipato nell’ambito dell’ultima edizione di ‘Vista sull’Europa’.

21.05.2022

Rifacimento asfalti in Circondariale San Francesco a Fiorano

Da lunedì 23 a venerdì 27 maggio, senso unico alternato tra la rotatoria di via Santa Caterina e quella di via Cameazzo.

19.05.2022

La Motor Valley Fest di Fiorano Modenese

Dal 27 al 29 maggio, tre appuntamenti per celebrare la passione motoristica del territorio e i 50 anni della Pista di Fiorano.

17.05.2022

Festinsieme

Due giorni per le famiglie e i ragazzi di scuola media.

17.05.2022

Modifiche viabilità

Nei prossimi giorni previste diversi interventi alla viabilità fioranese

14.05.2022

Palazzetto dello Sport intitolato ad Antonio Maglio

A Fiorano all’inaugurazione sarà presente anche la vedova del medico che ha dato il via ai Giochi paralimpici, a cui Rai 1 dedica una fiction in onda lunedì 16 maggio.

Vedi tutti gli avvisi