Accessibilità

Decreto 'Rilancio'

Cosa è possibile fare dopo il 18 maggio

Dal 18 maggio, secondo quanto previsto dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 17 maggio e alle ordinanze regionali:

  • mascherine obbligatorie nei locali aperti al pubblico e nei luoghi all’aperto, laddove non sia possibile mantenere il distanziamento di un metro. 
  • è possibile muoversi in regioni diverse da quella di residenza per comprovate esigenze lavorative, motivi di salute o di necessità, muniti di autodichiarazione. Per gli spostamenti all’interno della propria regione, non è più necessaria l’autodichiarazione.

  • riaprono i negozi: distanziamento interpersonale di almeno 1 metro (eccetto tra persone conviventi). In caso di vendita di abbigliamento vanno previsti guanti monouso per la clientela e per i capi usati è obbligatoria l’igienizzazione.

  • riaprono bar e ristoranti: distanziamento interpersonale di almeno 1 metro (eccetto tra persone conviventi). Se possibile, sistemazione all’aperto (dehors). Sono previsti protocolli regionali da seguire.

  • ‍è possibile muoversi in ambito regionale per svolgere INDIVIDUALMENTE attività sportiva o motoria all'aperto (come per esempio ciclismo, corsa, caccia di selezione, pesca sportiva, tiro con l’arco, equitazione), sempre rispettando la distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività.

  • l’attività sportiva è consentita anche all’interno di strutture e circoli sportivi se svolta in spazi all’aperto, purché consentano il rispetto del distanziamento ed evitino il contatto fisico tra i singoli atleti. Resta sospesa ogni altra attività collegata all’utilizzo delle strutture in questione compreso quello di spogliatoi, palestre, piscine, luoghi di socializzazione. Dal 25 maggio è prevista la riapertura anche degli spazi interni seguendo i protocolli di sicurezza anticovid

  • dal 24 maggio riprendono le celebrazioni delle messe con il popolo secondo il Protocollo tra Cei e Governo italiano 
  • restano sospese le visite agli ospiti delle strutture sociosanitarie residenziali per persone non autosufficienti. 

Parchi e ciclabili: riaprono ma non sono consentite le attività ludiche, non è concesso l’accesso alle aree attrezzate per i giochi (che sono recintate). Sono vietate le soste e gli assembramenti.

Cimiteri, funerali e cerimonie: riaprono nei consueti orari e con le norme di distanziamento fisico. Sono consentiti i funerali, cui possono partecipare i congiunti per un massimo 15 persone. 

SLIDE RIASSUNTIVE

DECRETO RILANCIO in breve 

 

Data di pubblicazione: 18 maggio 2020

Avvisi recenti
30.05.2020

Modifiche alle viabilità

Nella prossima settimana.

29.05.2020

Report Consiglio comunale

I punti discussi nella seduta del 26 maggio al teatro Astoria.

28.05.2020

Il Distretto adotta il piano della mobilità ciclistica

Tra gli obiettivi: 15% di mobilità ciclabile negli spostamenti interni e quasi 235 chilometri di percorsi ciclabili

28.05.2020

Aprono i termini per le graduatorie ERP

Fino al 30 giugno è possibile presentare domanda per l’inserimento nelle graduatorie per l’assegnazione di alloggi ERP nel comune di Fiorano Modenese

28.05.2020

Riorganizzazione accessi uffici comunali e chiusura 1° giugno

Da mercoledì 3 giugno i servizi demografici sono accessibili al pubblico, con regole anti-covid. Sono privilegiati gli appuntamenti. Lunedì 1° giugno alcuni uffici sono chiusi.

26.05.2020

Selezione per un dirigente di area tecnica a Fiorano Modenese

Fino al 3 giugno è possibile inviare la propria candidatura sulla base dei requisiti e delle modalità previsti dall’avviso pubblicato sul sito del Comune e dell’Unione dei comuni del distretto ceramico.

Vedi tutti gli avvisi