Accessibilità

Sezioni

Sei in Home page > Avvisi > Il Sindaco incontra i rappresentanti dell’Associazione Nazionale Case della Memoria

Il Sindaco incontra i rappresentanti dell’Associazione Nazionale Case della Memoria

Per capire insieme come salvare Villa Moreali-Menotti.

Lunedì 17 febbraio il sindaco di Fiorano Modenese, Francesco Tosi, ha ricevuto la visita di Adriano Rigoli e Marco Capaccioli presidente e vice-presidente dell’Associazione Nazionale Case della Memoria, che si preoccupa di salvaguardare il valore testimoniale di luoghi storici legati alla memoria di grandi personaggi e conta tra i propri associati 78 case-museo in tutta Italia, 18 in Emilia Romagna, tra cui Casa Enzo Ferrari, Casa Luciano Pavarotti e ancora le case Giorgio Morandi, Giosuè Carducci, Giovanni Pascoli e Pellegrino Artusi.

A seguito dell’appello lanciato a fine anno, attraverso la stampa locale, dall'associazione sul destino di Villa Moreali-Menotti a Spezzano, il Sindaco di Fiorano Modenese ha voluto invitare i rappresentanti delle Case della Memoria per uno scambio di idee.

Durante l’incontro, il Sindaco ha raccontato agli ospiti la storia della villa e il legame del territorio fioranese con il patriota risorgimentale, Ciro Menotti, al quale sono intitolate la piazza sede del municipio e la scuola primaria di Spezzano e la cui tomba si trova presso la chiesa parrocchiale di Spezzano. Ha quindi spiegato che attualmente la società immobiliare proprietaria di Villa Menotti è stata messa in liquidazione, in seguito all'inevitabile deprezzamento del terreno e della villa, a causa dei vincoli posti dalla Soprintendenza. 

Il presidente e il vice-presidente dell’Associazione Nazionale Case della Memoria, accompagnati da Francesco Tosi, hanno poi potuto vedere dall'esterno la villa e quindi visitare il vicino castello di Spezzano.

Sul futuro di Villa Moreali-Menotti il Sindaco di Fiorano e i rappresentanti dell’associazione hanno convenuto che sarebbe auspicabile l'interesse di imprenditori del territorio ad un'opera di mecenatismo, volta a salvare l'immobile per valorizzarne la presenza e assicurare alle generazioni future il ricordo di un personaggio storico importante, che ha intrecciato la propria vita con Spezzano. Le case della memoria, infatti, diventano non solo un riferimento per la conoscenza del personaggio storico, ma anche un elemento fondamentale di promozione culturale e turistica di tutto il territorio.

L'Associazione Nazionale Case della Memoria riunisce le case-museo dove vissero personaggi illustri in ogni campo del sapere, dell'arte, della letteratura, della scienza, della storia. Si propone di far conoscere e valorizzare queste significative dimore storiche, con la consapevolezza che non è possibile leggere le opere immortali dei grandi scrittori, ammirare i dipinti e le sculture di artisti geniali, in definitiva conoscere la storia, senza “incontrare” i suoi protagonisti, il loro vissuto, il forte legame con il territorio.

E’ "istituzione cooperante" del Programma UNESCO "Memory of the World" (sottocomitato Educazione e Ricerca) e partecipa alla Conferenza Permanente delle Associazioni Museali Italiane, istituita presso ICOM Italia e socio dei Comitati Tematici Internazionali ICLCM (International Committee for Literary and Composers' Museums), DEMHIST (International Committee for Historic House Museums) e CIMCIM (International Committee of Museums and Collections of Instruments and Music).

Data di pubblicazione: 21 febbraio 2020

Avvisi recenti
06.10.2022

Unione Distretto Ceramico, 51mln di euro per Servizi

Via al Piano di zona per salute e benessere sociale 2022

06.10.2022

Bando contributi enti esponenziali delle confessioni religiose

Scadenza: 2 novembre 2022

03.10.2022

Parte la stagione 2022/23 del Centro Via Vittorio Veneto

Da ottobre a maggio proseguiranno le quattro rassegne dedicate a musica, arte e cultura.

01.10.2022

Aggiornamento Albo degli scrutatori e dei presidenti di seggio

Le domande on line dal 1° ottobre.

30.09.2022

Contenimento delle emissioni: buoni risultati del monitoraggio

A Cersaie 2022 presentati i risultati a livello ambientale della verifica intermedia dell’Accordo sulle emissioni, firmato nel 2019 da dieci comuni del distretto ceramico, dalle province di Modena e Reggio, da Confindustria ceramica e dalla Regione

30.09.2022

Ordinanza per la qualità dell'aria

Dal 1° ottobre al 31 dicembre in vigore le misure per la qualità dell’aria, con limitazioni alla circolazione di alcune categorie di veicoli e altri divieti. Allo sforamento dei limiti di PM10 entrano in vigore le misure emergenziali. Per tutto il periodo sono istituite le domeniche ecologiche.

Vedi tutti gli avvisi