Accessibilità

La stagione 2019/2020 del Teatro Astoria

Presentati le linee ed i programmi.

Oggi, mercoledì 16 ottobre 2019, presso la Sala Giunta del Comune di Fiorano Modenese, l’assessore alle politiche culturali, vicesindaco Morena Silingardi e Pietro Mazzotta, direttore artistico di Tir Danza, che gestisce il teatro, hanno illustrato le linee e i programmi dell’attività 2019/2020 del Teatro Astoria, che si articola nella stagione teatrale, nel cinema d’essai, negli spettacoli domenicali per famiglie e nel teatro per le scuole. Non sono le uniche rassegne nel corso dell’anno, perché vanno aggiunte le estive Note di Notte, i concerti del Vinil Cafè Foyer, la rassegna primaverile sul balletto contemporaneo.

Il Teatro Astoria, dopo anni di abbandono e di successivo restauro, inaugurato nel 2004, quest’anno festeggia 15 anni di attività, con un costante trend positivo quanto a numero di iniziative e partecipazione. Tir Danza lo gestisce da 14 anni, compiendo con l’Amministrazione Comunale un cammino laborioso per la necessità di comprendere e rispondere alla domanda culturale del Comune e del territorio, in un’ottica di complementarietà e non di concorrenza, facendo convivere i suoi molteplici usi di contenitore per spettacoli e proiezioni, per manifestazioni civili, come spazio per le associazioni e come sala per gruppi privati, nonché prolungamento coperto di Piazza Ciro Menotti, più di 180 giorni di attività ogni anno.

La stagione teatrale 2019/2020 apre con un concerto fuori abbonamento, grazie alla volontà congiunta di Sada Cavi, Tir Danza e Amministrazione Comunale di dare continuità alla felice esperienza dei Dream Syndicate del giugno scorso. Il 31 ottobre, come unica data in Italia del loro tour europeo e con la prevendita già iniziata, salgono sul palco dell’Astoria Mick Harvey (già Bad Seeds, Birthday Party e Crime and the City Solution con all'attivo numerosi album da solista) insieme a JP Shilo poliedrico musicista e compositore (Hungry Ghosts / Rowland S. Howard / The Blackeyed Susans) accompagnati da Steve Shelley alla batteria (Sonic Youth) e Gleen Lewis al basso (Cambodian Space Project).

Anche quest’anno la rassegna individua diversi percorsi per cui con lo spettacolo ‘Io’ di Flavia Mastrella e Antonio Rezza, con lo stesso Antonio Rezza (22/11) affronta un percorso di presa di coscienza; s’immerge nell’agghiacciante attualità de ‘Un borghese piccolo piccolo’ affidandola al grande Massimo Dapporto e alla regia di Fabrizio Coniglio (19/12). Il sempreverde Misantropo propone il teatro classico di Molière presentato da Factory (29/1), mentre il balletto, che a Fiorano Modenese ha un suo pubblico affezionato, danza una sera con ‘Tango fatal’, protagonista, Guillermo Berzins ballerino e coreografo argentino di fama internazionale insieme a Marijana Tanaskovic, un corpo di ballo e l’Orchestra Corazón de Tango (18/2).

La Piccola Compagnia Dammacco propone "La Buona Educazione”, con Serena Balivo (28/2); Clara Constanzo e il violino di Roberto Izzo concludono la stagione nel nome dell’impegno civile con “Mio padre, un magistrato”, la storia di Rocco Chinnici ucciso dalla mafia e raccontata in un libro dalla figlia (12/3).

La rassegna ‘L’Astoria per le famiglie’ è riproposta, dopo il successo dello scorso anno, come opportunità per le famiglie e si articola in quattro date, con la caratteristica di prezzi superpopolari: 3 euro l’ingresso, 10 euro l’abbonamento. Si comincia con ’Un Natale quasi perfetto’ di e con Gunter Rieber (28/12); si prosegue con ‘Il principe Ranocchio’, con burattini, pupazzi e attori (26/1) e con ‘Nata Lì e la conchiglia misteriosa’, con marionette bunraku, burattini a guanto, pupazzi e attori (23/2). La rassegna si chiude con i burattini di ‘La bella Fiordaliso e la strega Tirovina’ (29/3).

La rassegna ‘L’Astoria dei ragazzi’ è un’esclusiva in tutto il distretto del teatro fioranese, un appuntamento irrinunciabile per tante classi e un’occasione per fare conoscenza con il linguaggio espressivo del palcoscenico, con  il costo contenuto a 4,5 euro.

Le proposte sono differenziate per età. Per le scuole d’infanzia vengono indicati: ‘Gianni e il gigante’ (3/12), ‘Col naso all’insù’ (12/2) e ‘Nico cerca un amico’ (17/3).

Per le scuole primarie, oltre a ‘Gianni e il gigante’ (3/12), sono stati selezionati ‘Fa la cosa faticosa’ (24/3) e ‘La repubblica dei bambini’ (27/4).

I ragazzi delle scuole secondarie di primo grado hanno in cartellone ‘Barbablu e Rossana’ (20/11) con possibilità di incontro con l’esperto dopo lo spettacolo e ‘Terry’ (10/12).

I ‘Film d’essai’ sono già in corso e proseguiranno ogni mercoledì fino a dicembre per riprendere poi nel 2020, scegliendo in questa stagione, la volontà di favorire la proposizione di pellicole premiate, ma che hanno avuto una distribuzione più limitata.

PROGRAMMA

archiviato sotto:

Data di pubblicazione: 16 ottobre 2019

Avvisi recenti
19.11.2019

Il FabLab Junior all’Università

Venerdì 22 novembre l’associazione Lumen presenta l’esperienza fioranese in un seminario sulla società all’Università di Modena e Reggio Emilia.

19.11.2019

Allerta meteo arancione per rischio piene e smottamenti

Mercoledì 20 novembre. Allerta rossa in pianura.

19.11.2019

Al via le riprese del cortometraggio ‘Viaggiare leggeri’

Del regista Ado Hasanovic, direzione fotografia di Luigi Ottani, per la rassegna ‘Vista sull’Europa’

19.11.2019

Libere dalla violenza

Le iniziative nei Comuni del Distretto in occasione della Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne.

19.11.2019

Chiusura Ufficio Tributi

Mercoledì 20 novembre 2019.

18.11.2019

Un progetto condiviso per il Parco Di Vittorio

Partirà nel nuovo anno il percorso partecipativo, finanziato in parte dalla Regione, per coinvolgere i cittadini nella progettazione e gestione dell’area verde di Spezzano.

Vedi tutti gli avvisi