Accessibilità

Transizione digitale del Distretto Ceramico

In arrivo 2,5 milioni di euro da fondi PNRR per migliorare i servizi on-line ai nostri cittadini

Favorire una maggiore interazione digitale tra cittadini e amministrazioni comunali grazie ad una serie di progetti finanziati dal PNRR attraverso cinque bandi digitali, che gli otto Comuni si sono aggiudicati per un importo complessivo che supera i 2,5 milioni di euro.

E’ quanto intende realizzare l’Unione del Distretto Ceramico nei prossimi due anni, sviluppando fin da subito, grazie ai fondi intercettati dal Governo, piattaforme e servizi capaci di far risparmiare tempo e risorse sia all’utenza sia alla pubblica amministrazione rispetto alla modalità cartacea.

Per il Presidente dell’Unione Luigi Zironi «nei fondi messi a disposizione dal PNRR abbiamo individuato, come Unione, un’ulteriore opportunità per continuare e migliorare la funzionalità, l’accessibilità e la sicurezza dei servizi digitali a disposizione della cittadinanza, ambito nel quale i nostri Comuni hanno investito molto negli ultimi anni. L’obiettivo – prosegue Zironi - è quello di semplificare sempre di più il rapporto e il dialogo tra i singoli cittadini e le pubbliche amministrazioni, attraverso strumenti innovativi e a portata di mano che facciano anche risparmiare tempo agli utenti. Ad esempio, richiedere un documento, fare un pagamento, ottenere risposta in tempo reale ad una segnalazione o ricevere un’informazione per un utente sarà più facile e meno dispendioso in termini di tempo».

Per il presidente Zironi “saranno fondamentali anche i progressi sulla sicurezza informatica degli enti pubblici dell’Unione, che grazie alle risorse intercettate potranno tutelare maggiormente i dati dei cittadini e garantire il loro recupero in caso di guasti, attacchi hacker o calamità naturali particolarmente gravi”. Più nello specifico, tra i progetti messi in campo compaiono quello dedicato al potenziamento dei servizi on-line e della fruizione dei portali istituzionali, la cui accessibilità sarà ulteriormente semplificata, e quello che entro il 2023 porterà a quota 50 il numero di servizi comunali disponibili tramite la App ‘IO’ . Altri progetti riguarderanno invece, rispettivamente, la migrazione nel Cloud dei sistemi applicativi utilizzati dagli enti pubblici, l’invio delle notifiche digitali per i pagamenti, che potranno arrivare via e-mail riducendo tempi e spese anche per l’utente, e l’attivazione, entro quest’anno, dell’autenticazione tramite SPID e CIE per servizi digitali comunali che ora ne sono sprovvisti.

Data di pubblicazione: 20 gennaio 2023

Avvisi recenti
26.01.2023

Il cinema teatro Astoria si rinnova

Con interventi di efficientamento energetico e l’apertura della gara per la gestione di struttura ed eventi culturali

26.01.2023

Continua il cambio sistema raccolta rifiuti a Fiorano Modenese

Tutti gli appuntamenti utili e le vie del Lotto 2

23.01.2023

Sollecito tassa rifiuti 2017

L'importo recuperato andrà a vantaggio dei contribuenti

20.01.2023

Cambio raccolta rifiuti

Tutti gli appuntamenti utili alla cittadinanza e le vie del Lotto 1

19.01.2023

Fiorano Modenese: lunedì 23 gennaio 2023 parte il porta a porta di carta e plastica

Novità area urbana a sud della Statale Est e compresa tra via Ghiarella ad est e via S. Caterina da Siena a ovest. Per chi non ha ancora ritirato il kit, le Case Smeraldo rimarranno a disposizione del pubblico fino al 5 febbraio

19.01.2023

Convocazione Consiglio Comunale

Giovedì 26 gennaio, ore 19.00, presso il Castello di Spezzano

Vedi tutti gli avvisi