Accessibilità

Dichiarazione cittadinanza 18enne

Lo straniero nato in Italia, che abbia legalmente ed ininterrottamente risieduto sul territorio della Repubblica, dalla nascita fino al raggiungimento della maggiore età, può diventare cittadino italiano rendendo una dichiarazione di volontà all'acquisto della Cittadinanza italiana, al Sindaco del comune di residenza, entro e non oltre il compimento del 19esimo anno di età (Dichiarazione di elezione della cittadinanza).
Con l'entrata in vigore della Legge n. 98/2013 gli uffici di stato civile sono tenuti, nel corso dei sei mesi precedenti il compimento del 18esimo anno di età, a comunicare all'interessato, nella sede di residenza quale risulta all'ufficio, la possibilità di esercitare il diritto a rendere la dichiarazione di volontà all'acquisto della cittadinanza italiana.
L’interessato concorderà quindi un appuntamento con l’ufficiale dello stato civile, nel quale riceverà tutte le informazioni sulla procedura e comunicherà all'ufficio tutti gli estremi dei documenti per la verifica della sua permanenza legale e continuativa sul territorio. I documenti non reperibili da parte dell'ufficio di stato civile dovranno essere prodotti dall'interessato nei tempi concordati con l'ufficiale di stato civile.
Per la verifica delle condizioni l’ufficio acquisirà/prenderà visione de: atto di nascita italiano; informative di residenza storica attestanti tutte le residenze avute sul territorio della Repubblica dalla nascita al compimento del 18esimo anno di età; documenti attestanti la reale permanenza sul territorio della repubblica (es. certificati scolastici, di vaccinazione, frequenza attività sportive…); continuità documentabile della regolarità del soggiorno, mediante esibizione dei vecchi permessi di soggiorno.
La Dichiarazione di elezione della cittadinanza può essere resa, su appuntamento, entro 30 giorni dalla acquisizione/produzione di tutta la documentazione richiesta e comunque non oltre il compimento del 19esimo anno di età.
E' previsto, per legge, un contributo di 200,00 euro, da pagare, con apposito bollettino, prima dell’appuntamento per la Dichiarazione. Rimangono esclusi da questo importo eventuali costi accessori legati al reperimento della documentazione necessaria da acquisire da parte del richiedente.
Dopo la Dichiarazione, il Sindaco, verificato il possesso di tutti i requisiti, emette un verbale di Accertamento di Cittadinanza italiana.
La cittadinanza italiana decorre comunque dal giorno successivo alla Dichiarazione di elezione di cittadinanza.

Una volta ottenuta la cittadinanza italiana l'ufficio di stato civile curerà il ritiro del permesso di soggiorno e il relativo inoltro alla Questura.