Accessibilità

Specchi stradali parabolici

Puoi richiedere l'autorizzazione per l’installazione di uno specchio parabolico su area pubblica per uso privato. L'installazione sarà a carico del richiedente.

Tutti i cittadini e imprese possono chiedere l'autorizzazione all'installazione di specchio parabolico utilizzando il modulo di richiesta allegando quanto indicato 

La richiesta può essere presentata in una delle seguenti modalità:

  • via e-mail all’indirizzo lavoripubblici@fiorano.it inviando la scansione del modulo compilato, firmato e gli allegati
  • via pec all’indirizzo lavoripubblici@cert.fiorano.it inviando il modulo compilato, firmato digitalmente e gli allegati oppure inviando la scansione del modulo compilato, firmato e gli allegati
  • consegnata a mano presso l'Ufficio Lavori Pubblici

 

I Tecnici Comunali eseguiranno una verifica sul posto prima del rilascio dell'autorizzazione

L’Autorizzazione potrà contenere prescrizioni alle quali il richiedente dovrà attenersi, può essere rilasciata in una delle seguenti modalità:

 

Dove è necessario una modifica della viabilità occorre il rilascio di apposita Ordinanza da richiedere al servizio di Polizia Municipale

Cittadino, Impresa
Per informazioni aggiuntive

Telefonare all'Ufficio Lavori Pubblici 0536.833237

oppure

Inviare una mail all'indirizzo llpp@fiorano.it

Lavori pubblici

Responsabile: Manuela Giurgola

Contatti

Telefono: 0536 833236 - 0536 833468
Email: llpp@fiorano.it
PEC: comunefiorano@cert.fiorano.it

Orari

I cittadini sono ricevuti previo appuntamento nei seguenti orari:

martedì dalle ore 8.30 alle ore 12.30

giovedì dalle ore 8.30 alle ore 12.30

 

 

 

Sede

Palazzina uffici tecnici

Via Vittorio Veneto, 27/A 

41042 Fiorano Modenese

Costi

Spese di acquisto, installazione e manutenzione interamente a carico del richiedente

Tempi e scadenze

30 giorni

Referente principale da contattare
Soggetto con potere sostitutivo
Strumenti di tutela

Strumenti di tutela giurisdizionale

Contro gli atti ed i provvedimenti della pubblica amministrazione è ammessa la tutela giurisdizionale dei diritti e degli interessi legittimi dinanzi agli organi di giurisdizione ordinaria od amministrativa (sistema della doppia giurisdizione di cui all'art. 113 della Costituzione).

Gli organi competenti per la tutela giurisdizionale per atti e/o provvedimenti ritenuti illegittimi sono prioritariamente il Tribunale Amministrativo Regionale (in primo grado) e il Consiglio di Stato (secondo grado).

I termini per presentare un ricorso per atti e/o provvedimenti amministrativi in generale sono di 60 giorni, a pena di decadenza, dalla notificazione dell'atto, dalla sua pubblicazione o comunque conoscenza; in caso di termini diversi, gli stessi sono comunque specificati nell’ atto medesimo.

Per presentare un ricorso contro il silenzio ingiustificato della pubblica amministrazione ( cd silenzio - rifiuto) l'azione può essere proposta, trascorsi i termini per la conclusione del procedimento amministrativo, fintanto che l’Amministrazione continua ad essere inadempiente e, comunque, non oltre un anno dalla scadenza del predetto termine, mediante notificazione al Comune e ad almeno un contro interessato..

Per fare ricorso su richieste di accesso ai documenti amministrativi, l'azione può essere proposta entro 30 giorni dalla conoscenza della decisione impugnata o dalla formazione del silenzio-rifiuto, mediante notificazione al Comune e ad almeno un contro interessato.

Altri strumenti di tutela amministrativa:

  • ricorso in opposizione: rivolto, in alcuni e limitati casi, alla stessa Autorità che ha emanato il provvedimento, in genere entro 30 giorni dalla notifica, pubblicazione o conoscenza dell'atto; 
  • ricorso gerarchico: proponibile, per gli atti non definitivi, avanti l’Autorità gerarchicamente superiore all'organo emanante, entro 30 giorni dalla notifica, pubblicazione o conoscenza dell'atto (facoltativamente al ricorso al T.A.R., Tribunale Amministrativo Regionale); 
  • ricorso straordinario al Capo dello Stato: ammesso, solo per motivi di legittimità, entro 120 giorni dalla notificazione o conoscenza dell'atto impugnato (in alternativa al ricorso al T.A.R., Tribunale Amministrativo Regionale).

 

Altre informazioni

I Tecnici Comunali eseguiranno una verifica sul posto prima del rilascio dell'autorizzazione che potrà contenere prescrizioni alle quali il richiedente dovrà attenersi

 

Dove è necessario una modifica della viabilità occorre il rilascio di apposita Ordinanza da richiedere al servizio di Polizia Municipale 

 

 

Avvisi recenti
30.11.2022

Contributi per la mobilità sostenibile

A Fiorano Modenese erogati oltre 15.000 euro per l’acquisto di biciclette nel 2022

27.10.2022

Rinnovo rete gas e metano, modifiche viabilità

Interessata via Cameazzo e limitrofi

30.09.2022

Ordinanza per la qualità dell'aria

Dal 1° ottobre al 31 dicembre in vigore le misure per la qualità dell’aria, con limitazioni alla circolazione di alcune categorie di veicoli e altri divieti. Allo sforamento dei limiti di PM10 entrano in vigore le misure emergenziali. Per tutto il periodo sono istituite le domeniche ecologiche.

Vedi tutti gli avvisi